“Perché sono tornato? Perché sono legato alla società, al Dg Andrea Ballerini, al Ds Carlo Cambi e a tutti quegli allenatori che ho lasciato e ritrovato. Inoltre, compiuti i quarant’anni, ho sentito forte il desiderio di lasciare un segno indelebile in questo settore, a cui mi dedico da tempo, e lasciarlo attraverso il Signa 1914 credo sia il massimo”. È così che Enrico Bucciarelli racconta il suo ritorno quale direttore tecnico del Settore Giovanile e della Scuola Calcio, dopo un’importante esperienza di un anno nel Maliseti.

“Lavorare nel Maliseti è stato importante e formativo e farò tesoro di ogni singolo giorno passato con loro, ma adesso il mio obiettivo è uno soltanto: far diventare una buona società di calcio giovanile il Signa. Per questo sono qui. Un obiettivo che condivido con tutta la dirigenza, che mi ha richiamato con forza, e in particolare con Carlo Cambi che stimo molto. Certo non sarà facile, ma la determinazione e la comunità d’intenti ci sono ed è da qui che partiremo”.

Continua, quindi, il processo di cambiamento radicale dell’intero settore, iniziato due anni fa. “Puntiamo alla qualità e ai numeri – prosegue Bucciarelli -. Siamo aperti a tutti i bambini che vogliono fare calcio seriamente. Questo è uno sport che va impostato con regole e abnegazione, e soprattutto con voglia di crescere. Ormai non si viene più nel Signa per passare un’ora tirando calci a un pallone, non siamo più questa cosa qua. Qui si viene per imparare. È appurato che il Signa 1914 va oltre la prima squadra, che certo resta fondamentale. Anzi è proprio dalla prima squadra d’Eccellenza che va appreso a giocare con passione, determinazione e qualità. Per farlo abbiamo bisogno di tecnici preparati e di una programmazione seria che stiamo già provvedendo ad avere”.

Quindi uno sguardo all’obiettivo più immediato, anche se complesso: “La Scuola Calcio d’Elite, questo voglio. Riuscire a ottenere questo riconoscimento ufficiale. Non sarà facile, ma ci stiamo impostando per riuscirci. Il lavoro che stiamo facendo già oggi e che abbiamo impostato per il prossimo anno parla per me. L’intero staff si sta impegnando h24 per andare dritti alla meta. Se sono qui, ripeto, è per lasciare un segno importante. Vogliamo fare qualcosa di grande e per riuscirci abbiamo bisogno di tutti, della fiducia e della pazienza di tutti. Ma nessuno dubiti: abbiamo la forza di affrontare questa sfida e già dalla prossima stagione si vedranno altri grandi passi avanti in linea con quelli già compiuti negli ultimi mesi. Restate con noi e vedrete”.

di
Stella Spinelli

Lascia un commento