21^ giornata di campionato – serie C2 girone B
SIGNA 1914 C5 2-1 REAL VINCI

FORMAZIONE e MARCATORI
1.Lastrucci, 2.Cossari, 3.Laurini, 4.Marrani, 5.Mencattini, 6.Giorgi, 7.Giorgio (1), 8.Petrucci, 9.Vallecchi, 10.Egiziano (1), 11.Reggiani, 1.Chiari.

L’incessante pioggia che si è abbattuta ieri su Firenze ha sciolto completamente la neve dei giorni precedenti, permettendo così il regolare svolgimento della sfida fra Signa e Real Vinci, match valevole per la ventunesima giornata di serie C2 girone B.

La prima occasione della partita è di marca gialloblu … Giorgi si libera bene sulla destra e lascia partire una cannonata indirizzata all’incrocio, ma l’estremo difensore ospite compie un vero miracolo, deviando in angolo. Dall’angolo successivo nasce la seconda occasione per il Signa, che prova lo schema e ci riesce, liberando Mencattini da solo davanti al portiere, ma il numero 1 empolese è attento e para anche questa.
Anche gli ospiti provano a colpire, sfiorando la rete più volte con pregevoli conclusioni da fuori, ma Lastrucci è superlativo e respinge tutto.
I Vinciani continuano a premere, mettendo in seria difficoltà la capolista e nonostante un Lastrucci in giornata di grazia, riescono a trovare il vantaggio.
Dopo un buon giro palla, il laterale biancoazzurro sfonda sulla sinistra, mettendo dentro una gran palla, sul secondo palo arriva Mariani, che sfruttando un’errata scalata di Mencattini, si libera e mette in rete.
Dopo lo svantaggio, il Signa non riesce a trovare il bandolo della matassa, e fino all’intervallo è monologo Real Vinci.

Come spesso è accaduto nelle ultime uscite, dopo l’intervallo il Signa scende in campo con una marcia in più.
I ragazzi di mister Cialdi iniziano a macinare gioco e a creare occasioni, fondamentale l’ingresso di Giorgio, che dà profondità alla manovra, allungando la squadra e allargando le maglie della difesa avversaria.
Ed è proprio Giorgio a ribadire in rete il pallone, dopo la doppia parata del portiere sulla doppia conclusione di Marrani.
1 a 1 e palla al centro.
I gialloblu sono padroni del campo e non si accontentano del pari, cercando insistentemente la via del gol, lasciando così il fianco scoperto ai rapidi contropiedi del Real Vinci.
Real Vinci che però non ha fatto i conti con Lastrucci, il portierone gialloblu tira letteralmente giù il bandone, sigillando la sua porta a doppia mandata, compiendo 2 o 3 interventi strepitosi.
Dopo aver retto bene il Signa finalmente trova il sorpasso, con una puntata millimetrica direttamente da calcio di punizione del “faraone” Egiziano, che spiazza il portiere e sigla il 2 a 1.
Una volta passati in vantaggio i gialloblu cercano di amministrare il possesso per portare in fondo il risultato; e ci riescono.
Difatti il Signa non rischia praticamente più nulla e mette in cascina la ventesima vittoria in ventuno partite.
Di dovere spendere due righe per il nostro capitano Samuele Lastrucci, senza ombra di dubbio il migliore in campo!
Autore di una prestazione impeccabile, ha preso tutto, anche gli spilli!
Spesso mi dimentico di elogiare le sue prestazioni … ma in parte la colpa è sua, che mi ha abituato talmente bene che ogni parata che fa mi sembra la normalità!

Un applauso anche ai nostri avversari per il gran gioco espresso, che ci ha messi in difficoltà, e non poco, sia all’andata che al ritorno e per la sportività dimostrata.

Vittoria importantissima che permette ai gialloblu di allungare ancora sulle due inseguitrici.
Infatti l’IBS Crete pareggia a SanGimignano, mentre la Midland GS esce addirittura sconfitta dal match di Rapolano con il Real Calcetto.
Adesso il termometro segna +13 … inizia a fare caldo dalle parti Signa!

#signac5 #gialloblu #futsal #seriec2 #calcioa5

 

 

20^ giornata di campionato – serie C2 girone B
REMOLE 2-7 SIGNA 1914 C5

FORMAZIONE e MARCATORI
1.Lastrucci, 2.Laurini, 3.Senesi, 4.Marrani, 5.Mencattini (2), 6.Giorgi (2), 7.Giorgio (1), 8.Petrucci (1), 9.Fossati, 10.Egiziano, 11.Reggiani (1), 12.Chiari.

Nella serata di ieri sul parquet della palestra “Balducci” di Pontassieve si sono affrontate Remole e Signa 1914.
Fin dall’inizio della partita, entrambe le squadre impongono un ritmo alto, ritmo alto che richiede però un grosso dispendio di ossigeno; e il risultato è un match confusionario, molto fisico, con continui ribaltamenti di fronte.
A sbloccare la contesa ci pensa Leo Giorgi, con un vero e proprio capolavoro!
Prima si libera del proprio marcatore con un sontuoso sombrero e poi lascia partire un gran destro, che picchia sulla parte inferiore della traversa ed entra in porta, non lasciando scampo al portiere.
Vantaggio che però non dura molto, sugli sviluppi di un corner i padroni di casa pareggiano.
Palla all’indietro per Soldi, che calcia di prima intenzione, la sfera colpisce le gambe di Marrani cambiando direzione, beffando così un incolpevole Lastrucci.
Il gol segnato dà una marcia in più ai padroni di casa, che con loro gioco molto fisico, mettono in difficoltà i gialloblu.
Gialloblu che dal canto loro si adattano all’avversario e non riescono a giocare come loro solito, risultando caotici e sterili in fase offensiva.

Le parole di mister Cialdi all’intervallo sortiscono l’effetto sperato, ed infatti dopo appena tre minuti dal fischio iniziale, i gialloblu tornano in vantaggio.
Giorgi serve dentro Marrani, che spalle alla porta difende il pallone e fa rimorchio proprio per Giorgi, che arriva in corsa e calcia di prima segnando la rete dell’1 a 2.
La squadra scesa in campo nel secondo tempo è tutto un altro Signa rispetto a quello del primo tempo, i gialloblu vanno vicini due volte al 3 a 1 con Fossati, ma in entrambi i casi, il numero 9 a tu per tu col portiere si fa parare la conclusione.
Il 3 a 1 è nell’aria, ed infatti qualche minuto dopo arriva.
Palla lunga per Giorgi, scavino per l’accorrente Giorgio (lo so sembra una barzelletta 🤣), che stoppa di petto e calcia al volo di sinistro, la sfera prima bacia la parte interna del palo e poi entra in rete.
Sugli sviluppi di una punizione il Signa trova anche il 4 a 1 … Marrani calcia forte in mezzo e Reggiani al volo batte il portiere.
Una volta subito il 4 a 1, il mister delle Remole opta per il portiere di movimento per cercare di accorciare le distanze.
Purtroppo però non ottiene il risultato sperato, anzi il Signa ne approfitta, segnando altri 2 reti a porta sguarnita, direttamente da centrocampo con Mencattini.
I padroni di casa provano a pressare alto i gialloblu, che però gestiscono bene il possesso e si liberano della pressione.
Petrucci scappa via lungo, lancio millimetrico di Egiziano, il portiere esce per anticipare Petrucci, nel rimpallo la sfera carambola tra i piedi di Giorgi, che controlla e la scarica a Petrucci, che indisturbato appoggia in rete il 7 a 1 e la sua prima marcatura stagionale.
Sulla battuta del centro le Remole trovano il gol del definitivo 2 a 7, con un gran destro da fuori di Biagi, che batte l’incolpevole Chiari, subentrato nel finale a Lastrucci.
Triplice fischio!
Nonostante l’assenza dei bomber Pinna e Iorio, altri 3 punti per la corazzata gialloblu, a dimostrazione del fatto che la vera forza di questa squadra è il gruppo!

 

18^ giornata di campionato – serie C2 girone B
FUTSAL TORRITA 1-6 SIGNA 1914 C5

FORMAZIONE e MARCATORI
1.Califano, 2.Laurini, 3.Senesi, 4.Marrani (1), 6.Giorgi (1), 7.Giorgio, 8.Pinna (1), 9.Fossati (2), 10.Egiziano (1), 11.Reggiani, 12.Lastrucci, 15.Petrucci.

Ieri sera la capolista Signa ha fatto visita al Futsal Torrita … dopo 1 ora e mezzo di viaggio i ragazzi di mister Cialdi sono scesi in campo così: Lastrucci, Egiziano, Marrani, Fossati, Pinna.
I primi dieci minuti di gioco dei gialloblu sono di adattamento, passare dal sintetico di casa alla palestra non è mai immediato.
Tant’è che i padroni di casa ne approfittano e dopo un’azione insistita sulla fascia sinistra ed una serie di rimpalli, il numero 6 locale riesce a crossare al centro, dove arriva Bianconi che calcia e segna portando in vantaggio i suoi.
Nonostante la rete subita i gialloblu rimangono lucidi e dopo aver preso le misure del campo iniziano a rendersi pericolosi dalle parti di Scarpelli.
Marrani scappa via sulla destra, ma viene steso appena prima di calciare, guadagnando una punizione da posizione ottimale.
Si incarica della battuta lo stesso Marrani, tutti si aspettano il tiro in porta, ma il numero 4 serve il solissimo Giorgi dall’altro lato del campo, che di prima intenzione batte a rete, lasciando partire un siluro che non lascia scampo al portiere, siglando il pareggio.
Il pari dà la carica agli ospiti, che continuano a premere e trovano il sorpasso direttamente da fallo laterale.
Reggiani tocca corto per Marrani, che calcia forte dentro, leggera deviazione e palla in rete.
L’inerzia del match è chiaramente a favore dei gialloblu, che insistono ad attaccare per cercare di allungare e ci riescono!
Altro lato del campo, ma stessa giocata … fallo laterale dalla sinistra, Senesi tocca per Giorgi, che calcia forte sul secondo palo, trovando appostato Pinna, che con precisione appoggia in rete.
Con la rete del 3 a 1 per il Signa, si va al riposo.

Il doppio vantaggio permette al Signa di amministrare la partita, facendo possesso e limitando così la pericolosità degli avversari.
Nonostante la netta supremazia nel gioco e nel punteggio, i gialloblu commettono qualche fallo di troppo, mandando dopo soli 10 minuti della ripresa gli avversari in bonus tiro libero.
Cosa che non pare essere un problema per i gialloblu, che addirittura passano ancora.
Marrani va in pressione, attacca l’avversario di spalle soffiandogli via la sfera e servendo l’accorrente Egiziano, che dopo un pregevole controllo di suola, supera il portiere in uscita con un tocco di punta.
C’è gloria anche per Fossati, acquisto del mercato invernale e per ora mai a segno in campionato.
Rimessa con le mani di Lastrucci sui piedi di Fossati, che molto agilmente la controlla aggirando l’avversario e involandosi verso la porta, il difensore prova a stargli dietro, ma quando il numero 9 gialloblu allunga la falcata è imprendibile, e una volta arrivato davanti a Scarpelli lo batte con un preciso diagonale.
I padroni di casa hanno l’occasione di accorciare su tiro libero, ma il capitano del Torrita calcia a lato senza impensierire Lastrucci.
Altra grande intuizione della coppia Lastrucci-Fossati … palla sul fondo, Fossati allunga e Lastrucci prontamente lo serve in profondità; il 9 gialloblu con un gran controllo al volo si libera del diretto marcatore e va la tiro, Scarpelli para, ma la palla resta lì, la raccoglie ancora Fossati, che indisturbato appoggia in rete.
Nel finale anche il Signa raggiunge il bonus tiri liberi e ha l’occasione di segnare il 7 a 1, si incarica della battuta Petrucci, tiro piazzato, ma Scarpelli si allunga in spaccata e sventa la minaccia.
La partita volge così al termine, con il Signa che inanella il diciottesimo risultato utile consecutivo e mantiene il vantaggio di 9 lunghezze su IBS Crete e Midland GS, entrambe vittoriose in questa giornata.
Midland che sarà prossima avversaria nella 19^ giornata, e che fin qui è stata l’unica squadra a riuscire a non far vincere i gialloblu (3-3 all’andata), per un match che si prospetta spumeggiante!

 

16^ giornata di campionato – serie C2 girone B
S. MICHELE CATTOLICA VIRTUS 2-4 SIGNA 1914 C5

FORMAZIONE e MARCATORI
1.Califano, 2.Laurini, 3.Senesi, 4.Marrani (1), 5.Mencattini (1), 6.Giorgi, 7.Iorio, 8.Pinna (2), 9.Fossati, 10.Egiziano, 11.Reggiani, 12.Lastrucci.

Ieri sera nella bella cornice del Palaisolotto si sono affrontate i padroni di casa della Cattolica Virtus e la capolista Signa.

Il leitmotiv della gara è lo stesso della partita di andata, i padroni di casa stanno molto bassi e stretti per poi colpire in contropiede, lasciando il pallino del gioco in mano ai gialloblu.
Il campo molto scivoloso non è di aiuto alle due squadre, ma aggiunge ancora un po’ di brivido al match, poiché dagli scivoloni dei giocatori in campo nascono involontariamente diverse azioni in contropiede.
Dopo esser andati vicini al vantaggio in un paio di occasioni con Pinna e Iorio, gli ospiti riescono a passare, grazie proprio a bomber Pinna, che in perfetto stile “Alberto Tomba”, esegue uno slalom gigante fra tre avversari e trafigge il portiere, siglando lo 0 a 1.
C’è molto equilibrio in campo, la partita è molto fisica, con occasioni da ambo le parti.
Verso la metà del primo tempo però … Giorgi scivola, regalando il pallone a Tosi, che si invola verso la porta e calcia addosso a Califano, ma sulla respinta è il più lesto di tutti e ribadisce in rete, firmando il pari.
Il pareggio dura poco … lo stesso Giorgi riscatta l’errore precedente, con un’azione personale si libera di un paio di avversari e crossa dentro, e proprio come una settimana fa, spunta sul secondo palo Mencattini che indisturbato segna l’1 a 2.
Risultato con cui si va al riposo.

Anche nella ripresa il match continua ad essere molto combattuto, entrambe le formazioni cercano la via del gol ma senza troppa fortuna.
Intorno al venticinquesimo la San Michele si crea l’occasione per il pareggio, ma Tosi si fa ipnotizzare da un super Califano, che compie un doppio intervento salva risultato.
E come si dice in questi casi … gol sbagliato gol subito … infatti dopo averla scampata, il Signa colpisce gli avversari in contropiede con Marrani, che lascia partire un gran botta di destro, che va ad insaccarsi a fil di palo.
Neanche il tempo di un giro d’orologio, che il Signa chiude definitivamente il match.
Sale in cattedra ancora una volta il man of the match, Andrea Pinna, che salta un avversario a centrocampo e fugge via sulla destra, mandando al bar un altro difensore e calciando in porta … parata … ma sulla respinta corta, Pinna calcia di nuovo e segna il 4 a 1.
I giallorossi riescono ad accorciare su tiro libero, ma siamo già nel recupero, non c’è più tempo … triplice fischio e vittoria per il Signa.

Altro mattoncino piazzato … continuiamo così!

Lascia un commento